AlpiniSezioneVi

Vai ai contenuti

Menu principale:







1918 - 2018
Arsiero


I Comuni d'Italia e la Grande Guerra





.
Arsiero 9.9.2018
9 settembre 2018
Arsiero
I Comuni d'Italia e la Grande Guerra
di Monica Cusinato

Domenica 9 settembre 2018 la città di Arsiero si è resa protagonista di un evento unico nel suo genere, organizzato per le commemorazioni del centenario della Grande Guerra: l’Amministrazione comunale e la Pro Loco, unitamente alle Associazioni combattentistiche e d’arma ed a quelle di volontariato del territorio, hanno voluto invitare nel Sacrario Militare Monumentale contenente le spoglie di oltre 2200 Caduti della Grande Guerra tutti i Sindaci dei Comuni d’Italia che lì hanno sepolto un loro concittadino. Dei circa 700 Comuni italiani hanno risposto alla chiamata circa una sessantina, ma la cosa straordinaria è che sono arrivati da tutti i punti cardinali dello stivale: Lombardia, Piemonte, Marche, Puglia, Calabria, Campania e addirittura dalla Sardegna, oltre che ovviamente dal Veneto. Alcuni di loro hanno anche ricercato e portato con loro i familiari del Caduto.
Particolarmente intensa l’emozione quando, al culmine della cerimonia, ogni Sindaco è stato chiamato e portato presso il sacello del Suo concittadino, segno che nonostante la lontananza e i cento anni passati, il ricordo non è mai svanito. Ancor più forte l’impatto emotivo quando, anche grazie all’azione dei social networks, i parenti dei Caduti hanno scoperto che anziché piangere un disperso, ora possono conoscere il luogo dove riposa, portare un fiore o recitare un requiem.
Ringraziamenti sinceri e plausi alla perfetta macchina organizzativa sono arrivati da tutte le autorità civili convenute, dal prefetto di Vicenza Umberto Guidato, al presidente della Regione Veneto Luca Zaia per il tramite del presidente del consiglio regionale Roberto Ciambetti, dal Sindaco di Arsiero Tiziana Occhino. Presenti anche numerose autorità militari, tra le quali il Ten.Col. Margoni del Commissariato Generale per le onoranze ai Caduti del Ministero della Difesa.
Non è stata una cerimonia organizzata dalla sezione A.N.A. di Vicenza, ma il contributo di quest’ultima alla riuscita della manifestazione è stato preponderante: la divulgazione storica degli eventi bellici svoltisi sui monti che circondano Arsiero è stata curata dallo storico Manuel Grotto, la cerimonia dal consigliere Francesco Griselin che si è avvalso del gruppo S.O.N. della sezione, la parte artistica è stata affidata a Galliano Rosset, il coro A.N.A. monte Cavioio ha intonato le cante alpine accompagnando la serata di presentazione sabato 8 settembre, il gruppo alpini di Arsiero, capitatati da Corrado Gobbo, ha curato tutta la logistica. E tutto ciò in perfetta sinergia con gli organizzatori e con l'associazione nazionale del Fante che ha in cura il Sacrario e che si è occupata di restaurarlo, per rispetto e gratitudine a coloro che vi riposano e che hanno dato la loro vita per poter consentire la nostra vita. E più che mai come in queste occasioni si adempie, anche se in piccolo, la supplica contenuta nella preghiera dell'Alpino: “ ….. ci aiuti ad essere degni delle glorie dei nostri avi”.

versione 6.1 - 11 Febbraio 2018
Viale d'Alviano, 6 - 36100 Vicenza - tel. e fax 0444.926988 - e-mail: vicenza@ana.it
C.FIS. 80027060245
Torna ai contenuti | Torna al menu